Se si eccettua Piazza San Pietro Caveoso, luogo in cui sarà rappresentata l’Annunciazione a Maria, le altre tappe del presepe non sono accessibili alle persone su sedia a ruote. Sul percorso insistono infatti gradini e restringimenti e la pavimentazione è a chianche, alcune delle quali sconnesse e malridotte.

Per altro verso, il Presepe è senza dubbio un luogo in cui poter fare un esperienza multisensoriale significativa, che si inserisce alla perfezione nel millenario contesto urbano dei Sassi, una dimensione atemporale che sembra esser fatta apposta per essere toccata, annusata, ascoltata e gustata.

Per consentire anche alle persone cieche e ipovedenti, sorde e ipoudenti di poter godere delle magiche atmosfere presepiali in modo soddisfacente ed in condizione di totale sicurezza, l’associazione culturale SassieMurgia e la sede locale dell’Istituto per il Turismo per Tutti (ISITT) hanno predisposto il servizio di accompagnamento e traduzione LIS lungo l’intero percorso.

Il servizio, a pagamento, è attivabile su prenotazione ai seguenti numeri: 320 4429909 - 392 6492328